L’infinito, questo sconosciuto

L’infinito, questo sconosciuto

Cos’è davvero l’infinito? Potrebbe essere tutto e niente. Potrebbe contenere ogni cosa dell’universo in un luogo che come un elastico si allunga e si ritrae a piacimento. Potrebbe essere un’invenzione. Potrebbe essere ciò che Leopardi... Continua »
PERFETTI SCONOSCIUTI – PAOLO GENOVESE (2016)

PERFETTI SCONOSCIUTI – PAOLO GENOVESE (2016)

ATTENZIONE: SPOILER. Solitamente quelle (rare) volte in cui scrivo delle recensioni tendo ad essere un ‘recensore propositivo’, sin dalla scelta del titolo da recensire. Non mi piace insomma criticare negativamente, o addirittura distruggere un film;... Continua »
La fabula di Orfeo

La fabula di Orfeo

ll pastore Aristeo, invaghito della ninfa Euridice (moglie di Orfeo), la insegue e ne provoca la morte, giacché ella non si avvede di un serpente. Orfeo si reca all’Ade a scongiurare Plutone perché gli sia... Continua »
C’è odore di muffa

C’è odore di muffa

Si rantola nel futuro: nelle scomposizioni di modernità l’inadeguatezza dell’agire. Dove sono gli odori della natura che saziavano le narici? Le letture di Cuore sepolte d’indifferenza. Tutto procede nelle latrine secondo le manie di facebook... Continua »
Il battello ebbro

Il battello ebbro

Il Battello ebbro è composto da A. Rimbaud (1854-18914) nel 1871, quasi contemporaneamente alla Lettera del veggente, che ne è l’indispensabile chiave di comprensione. Il poeta rifiuta il valore usuale delle parole, nell’alchimia delle stesse vuole... Continua »
Para-noia

Para-noia

Il cielo scuro e denso sopra Stühlinger incombe come abbraccio a mano tesa e le braccia, le dita del cosmo cingono di rosso sangue la mia carne tremante e giovane di ricordi e nostalgie, e... Continua »